Author Archive for: Daniele Sabene Proietti

L’Orto Botanico di Roma. Le piante, il tempo, lo spazio.

21 Mag
21 maggio 2018

L’Orto Botanico di Roma – Se a primavera, in aereo, sorvolerete il Mar Baltico, fra la Danimarca e la Finlandia, potrete vedere il mare ricoperto di giallo. Sono giganteschi aloni galleggianti formati da tonnellate e tonnellate di polline provenienti dalle foreste dei pini che crescono a quelle latitudini così estreme.

Le conifere sono piante molto antiche e insieme alle felci particolarmente diffuse durante l’epoca dei dinosauri, che ne andavano ghiotti. Ecco perché la dentatura di molti sauropodi erbivori è così robusta. Eppure, il grande dispendio di energia richiesto loro per la produzione del polline ha fatto sì che a lungo andare questo gruppo di piante non si rivelasse competitivo. Centoquaranta milioni di anni fa si sono, infatti, diffuse le piante con i fiori.

Il fiore non fa altro che affidare un unico granulo pollinico ad un insetto piuttosto che ad un colibrì, che come un postino con una lettera, lo prende in carico portandolo a destinazione su un altro fiore. Molte specie delle piante con i fiori sono capaci di cicli vitali brevissimi, anche più brevi di una stagione, e per questo si sono diffuse e diversificate a velocità incredibile su tutto il pianeta, occupando i posti più favorevoli alla vita e relegando le conifere agli angoli più scomodi, come le scogliere del mare, le altitudini e le latitudini estreme di entrambi gli emisferi.

Passeggiando nella zona delle conifere dell’Orto Botanico, fra esemplari di pini e sequoie di svergognata bellezza, è possibile capire perché conoscere le piante sia importante per leggere il paesaggio che ci circonda. Ci dà la prova di ciò una grande famiglia delle piante a fiore, le Fagaceae, di cui fanno parte i faggi, i castagni e le querce. Questa famiglia costituisce il raggruppamento di piante arboree più importante dei nostri boschi. L’Orto Botanico conserva un tratto di foresta mediterranea, costituita in buona parte da querce, che ci indica come dovevano apparire le foreste ripariali del Tevere prima dell’arrivo dei romani.

Gli acanti dell’Orto Botanico, che possiamo osservare in fiore in questo periodo, annunciano l’inizio della foresta mediterranea. Il suo fiore bellissimo capace di conquistare l’insetto, ci testimonia che la bellezza è un fenomeno fisico universale, un fenomeno capace di travalicare le barriere di specie.

Seguite i nostri eventi per partecipare alle Visite Guidate Roma Fuit previste all’Orto Botanico di Roma e a quello di Londra.

 

L’Augusto di Prima Porta.

05 Set
5 settembre 2017

 

“Giurò sulle mie parole tutta l’Italia”  (da Res Gestae Divi Augusti, I, 5).

L’Augusto di Prima Porta è stato ritrovato, il 20 aprile del 1863, nella Villa di Livia ed è ora conservato nei Musei Vaticani. Si tratta del ritratto loricato più famoso dell’imperatore e Read more →

Verso la Roma Barocca – Un piccolo riassunto

20 Set
20 settembre 2016

Verso la Roma Barocca. Osservando fontane come quella della Barcaccia in Piazza di Spagna si apprende il valore fondamentale dell’acqua a Roma, tutta la vitalità che questo elemento trasmette al paesaggio. Durante il XVII sec. grazie ai papi del tempo furono costruiti nuovi acquedotti, e l’acqua, come il sangue che circola dentro Read more →

Museo nazionale dell’Alto Medioevo – MAME

12 Mar
12 marzo 2016

 

Il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo di Roma – MAME è un luogo eccezionale da visitare. Gli oggetti conservati ci conducono alla scoperta di un periodo storico per molto tempo ignorato, spesso proprio a causa della scarsità di dati dagli scavi archeologici.

La prima sala costituisce un Read more →

Ruderi e vegetazione fra Ottocento e fascismo

05 Mar
5 marzo 2016

Nei secoli scorsi un rudere su cui era abbarbicata l’edera poteva costituire un’espressione tipica nel paesaggio della campagna romana.

Nel nome di una Roma che fuit i viaggiatori all’epoca del Grand Tour avevano cantato e dipinto il valore estetico della flora spontanea sulle rovine. Una presenza, questa, che a volte ci appare idealizzata, soprattutto se la ricerchiamo nelle Read more →

La battaglia di Adrianopoli. Migranti alle porte d’Europa.

05 Set
5 settembre 2015

Nel 376 d.C. un popolo di stirpe germanica, spinto dalla pressione devastatrice degli unni, che aveva destabilizzato e azzerato la sicurezza dell’intera regione pontica, giunge terrorizzato sulla linea di confine orientale dell’Impero Romano. Erano migranti goti, che chiedevano e si aspettavano dall’Impero della Nuova Roma di poter essere accolti dentro i confini imperiali, nei territori Read more →

Mirone di Eleutere

09 Giu
9 giugno 2015

L’originale del gruppo statuario di Atena e Marsia doveva fare mostra di tutto il suo splendore bronzeo nell’acropoli dell’Atene classica. Siamo fra il 460 e il 430 a.C., momento nel quale la scultura greca sta compiendo il decisivo passaggio dallo stile severo allo stile classico, conquistando cosi la capacità di rappresentare la Read more →

Alcuni siti archeologici nel Lazio di età ellenistica

26 Ott
26 ottobre 2014

Alcuni siti archeologici nei dintorni di Roma ci testimoniano la presenza, ancora tangibile sul terreno, di un periodo straordinario della nostra storia. Un momento in cui a Roma e in tutto il mare Mediterraneo si respirava forte l’influenza dominante della cultura greca. Stiamo parlando della fase avanzata dell’ellenismo, che coincide con il periodo della tarda repubblica romana.
Per dare ai lettori un quadro di riferimento cronologico, occorrerà dire che Read more →

Introduzione allo stile protogeometrico

07 Ago
7 agosto 2014

Siamo ad Atene, nel Museo del Ceramico, e quest’anfora della meta del X secolo a.C., proveniente da una tomba della necropoli del Dypilon, è uno dei manufatti archeologici più frequentemente raffigurato nei manuali di arte greca.
Intorno al dodicesimo secolo avanti Cristo, in Grecia, possiamo considerare ormai conclusa l’esperienza storica della civiltà minoico-micenea. Con la distruzione dei Read more →

La Colonna Traiana nel Foro di Traiano: introduzione al monumento

16 Giu
16 giugno 2014

Nell’Antica Roma un foro era sempre esistito, era il centro della città, dove durante l’età repubblicana o anche da prima, si svolgevano la maggior parte delle attività economiche, politiche e sociali.

Nel I secolo a.C., però, quando oramai Roma era diventata una città ambiziosa, capace di Read more →